img_big
Cronaca

Sarah Scazzi, ricorso bocciato: il processo resta a Taranto

Il processo per l’omicidio di Sarah Scazzi si terrà a Taranto, sua sede naturale. La prima sezione penale della Corte di Cassazione ha rigettato la richiesta di rimessione del processo per incompatibilità ambientale avanzata dagli avvocati Franco Coppi e Nicola Marseglia, difensori di Sabrina Misseri.

Il prosieguo dell’udienza preliminare per l’omicidio della quindicenne Sarah Scazzi, compiuto ad Avetrana (Taranto) il 26 agosto 2010, è già stato fissato per domani mattina dal gup del Tribunale di Taranto Pompeo Carriere. Sono 13 gli imputati, mentre altri tre indagati, accusati di false dichiarazioni al pm, dovranno attendere almeno l’esito del processo di primo grado per essere giudicati.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo