img_big
Sport

La Juve alza il muro per la corsa scudetto con Juan o Rhodolfo

Giorgio Chiellini si è convinto a traslocare a sinistra per riabbraccia­re il ruolo degli esordi. Una soluzio­ne già adottata da Antonio Conte nel big-match vinto contro il Milan e che a questo punto sarà con ogni probabilità anche la mossa definiti­va, a lungo termine, per colmare una lacuna evidente. De Ceglie in­fatti non sembra avere le caratteri­stiche giuste per interpretare al me­glio il gioco dell’ex tecnico del Sie­na, che a terzini chiede di spingere poco e di difensore molto, e Grosso non offre sufficienti garanzie.
Ma la coperta al momento è quella che è, e dietro se tiri da una parte scopri inevitabilmente l’al tr a. Chiellini a sinistra infatti rende an­cor più impellente la necessità del­la società di corso Galileo Ferraris di rimpolpare il pacchetto di cen­trali difensivi. Andrea Barzagli è protagonista fin qui di una stagione al di sopra di ogni aspettativa tanto da essersi meritato il ritorno in azzurro dopo tanti anni di assenza. Bonucci non fa impazzire Conte che infatti non aveva certo alzato le barricate quando sul finire del mer­cato si era fatta concreta la possibi­lità del trasferimento dell’ex Bari allo Zenit di Spalletti.

 
I particolari su CronacaQui in edicola il 7 ottobre

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo