img_big
Cronaca

Rimini, confessione shock di un 25enne al 112: “Venite, ho ucciso mio padre a coltellate”

Ha ferito a morte il padre. Poi ha chiamato i carabinieri e ha confessato: “Venite, l’ho ucciso a coltellate”, ha detto A.L., 25 anni. E quando i militari sono arrivati sul posto, in un’abitazione di Secchiano di Novafeltria (Rimini), per la vittima non c’era più niente da fare. L.L., 60 anni, era riverso a terra in un lago di sangue. La tragedia si è consumata questa mattina all’alba, quando tra i due è scoppiata una lite per futili motivi. In casa c’era anche la madre dell’assassino, che è stata trasportata in ospedale in stato di shock. Il 25enne è stato arrestato per omicidio e accompagnato al carcere di Villa Fastiggi di Pesaro.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo