img_big
Sport

Sconfitta 3-1 a Novara, Gasperini è alla frutta

La Waterloo di Gian Piero Ga­sperini arriva in quel di Novara. Quale sarà la Sant’Elena del tecnico non è dato saperlo, ma dopo il crollo del “Silvio Piola” l’allenatore po­trebbe non essere più al comando. Le sue truppe non lo seguono, non combattono, non giocano. Capitola­no sotto i colpi di un avversario che fa in pieno il suo dovere, al contra­rio dei campioni del mondo, a cui non riescono tre passaggi in fila o un tiro in porta. Una squadra a cui manca tutto e al quale forse, da oggi, potrebbe mancare anche la guida tecnica in attesa di decisioni sul futuro, perché Moratti ieri sera furi­bondo: «Deve passare la serata». E alla domanda se Gasperini avesse la squadra in mano la risposta è stata: «Non mi sembra proprio».

L’articolo di Mattia Todisco su CronacaQui in edicola il 21 settembre 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo