img_big
Sport

Ranieri e Rossi alla porta: a giugno sogno Guardiola

 Non più di un anno e mezzo fa, Inter-Roma valeva coppe e scudetti. Lo scontro diretto, ma anche quello a distanza, che ha visto spesso i nerazzurri arrivare al trionfo. Sta­volta un eventuale successo sapreb­be di salvezza per la panchina di Gian Piero Gasperini e di possibili­tà di rilancio per una squadra parti­ta con un forte handicap. Tre scon­fitte nelle prime tre gare ufficiali non si vedevano dal 1921/’22, una vita fa, e la speranza di Moratti è che non si debba arri­vare a quota cinque come accadde allora.
Il tecnico, a quel nu­mero, non ci arrive­rebbe comunque, per­ché se con la Roma do­vesse infilare il quarto tonfo per lui le valigie sarebbero pressoché conseguenti, nono­stante le dichiarazioni di ieri del presidente.

 

L’articolo di Marco Avena su CronacaQui in edicola il 16 settembre

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo