img_big
Spettacolo

Clotilde, principessa al Crazy Horse. La moglie di Emanuele Filiberto conquista Parigi

Ore 20.30, le luci si ab­bassano e sul palco entra lei: C.C., all’anagrafe Clotilde Courau, la 41enne attrice francese più nota in Italia come moglie di Emanuele Filiberto. È stata proprio la principessa-attri­ce, infatti, la grande star della serata di lunedì al ” Crazy Horse”, il tempio parigino degli spettacoli sexy. La Cou­rau è così salita a calcare le scene parigine con una serie di spettacoli ad alto tasso ero­tico ma, come aveva già anti­cipato, senza nessuna scena di nudo. Debutto della bol­lente serata con “Les Nuits d’une demoiselle” (il grande classico di Colette Renard) recitate dall’attrice di casa Savoia, in abito di pizzo fir­mato Roberto Cavalli. Un mo­nologo, in pratica, nel quale la bella Clotilde ha elencato per tre minuti abbondanti i suoi numerosi impegni not­turni snocciolando i possibili sinonimi di molte pratiche erotiche. Applausi. Scro­scianti. Dopo il via l’i m m an c a bi l e numero saffico con la princi­pessa imprigionata e sottopo­sta agli assalti delle carcerie­re in tacchi a spillo. Uno spet­tacolo da lasciare con il fiato sospeso recitato, tra l’altro, davanti ad una fitta schiera di amici, conoscenti e soprattut­to parenti della principessa. In prima fila, infatti, i suoceri e il marito ed accanto a loro gli amici Pierre Cardin e So­nia Rykiel. Ma oltre ai “noti” la sala traboccava di pubblico pagante pronto a spendere da 90 euro (ingresso e una mezza bottiglia di champagne) a 195 euro (ingresso e cena). La principessa resterà in sce­na al “Crazy Horse” fino al 29 del mese poi, a novembre, sarà a teatro con il musical “L’insoumise”. E c’è da aspet­tarsi che anche in quel caso il principe sarà in prima fila a “vigilare” sulla moglie. Eleonora Chiais

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo