img_big
Rubriche Musica

Torino: serata Woodstock e finale a sorpresa con Dusty Roads e Radio EmerGeNti

Quattro ore di puro rock blues, il pubblico del Royal Princess Pub di via Po a Torino in estasi. E un gran finale a sorpresa, non previsto. Con tre storie diverse che si incontrano e decidono di dar vita ad un progetto nuovo. E’ successo tutto questo venerdì sera nalla notte di musica organizzata da Radio EmerGeNti web.

All’inizio della serata, tutto faceva pensare ad un concerto dal sapore Woodstockiano; ad iniziare dalla band, un nome che ricorda proprio le strade impolverate di una Woodstock del 1969… tre giorni di Pace, Amore e Musica. Dusty Roads, tre elementi, basso, batteria e chitarra, niente sintetizzatori e sequencer, solo puro rock blues.

I tre torinesi si sono incontrati nel 2001, come tengono a precisare, nei peggiori bar di Torino, proponendosi di suonare quella musica ben lontana dalla teckno e da tutti i ritmi bumbum.

Lasciamo il flashback e ritorniamo sul palco, anzi nella vetrina di The Royal Princess Pub. Il pubblico segue con attenzione le fasi di preparazione della band, alle 22e30 si odono le prime note della “Cold Shot” di Stevie Ray; da quel momento in poi tutti restano catalizzati dal trio, che non è semplicemente una cover band, mette un’Anima propria in tutti i brani.

Saltando di anno in anno ascoltiamo “Fire” di Jimmy Hendrix, “Love me two times” dei Doors, indimenticabili note di un blues tutto bianco, ricamato dalla voce di Jim Morrison.

L’attenta scelta dei brani da eseguire è minuziosa, segue l’andamento della temperatura del pubblico, che ciondola e batte i piedi a tempo; “Black hearted woman” della band Allman  Brothers tenta di concludere la NottEmerGeNte, ma il pubblico incalza con i bis e le richieste.

Nota dopo nota giungono le 2:00, la band saluta un pubblico che vorrebbe continuare a sognare i momenti di una storica Woodstock, forse mai vissuta, viste le svariate fasce d’età presenti. Come spesso accade, ci si ritrova tutti seduti ad un tavolo a commentare la serata, una serata che ha avuto una ospite speciale tra il pubblico, Angela Palumbo, in arte Yasmine Yanghel; invitata da Ezio Baldi, papà di Radio EmerGeNti; Angela è una cantante dalle doti veramente speciali, passa dai brani di Mina, a quelli di Mia Martini, con un’estrema facilità, senza sbavature e con una flessibilità vocale incredibile. I cinque confabulano, Ezio Baldi estrae un cd e insieme ascoltano un brano, l’ha composto Ezio, parole e musica; un brano dal sapore di altri tempi, da arrangiare per una band che riesce a riprodurre quelle sonorità, il resto lo farà la voce di Yasmine Yanghel. Aspettiamo l’uscita di questo brano per novembre/dicembre, il titolo? Per il momento è “Distanti”.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo