img_big
Cronaca

“Hanno estorto denaro a Silvio Berlusconi” Tarantini e la moglie finiscono in manette

Giampaolo Tarantini e sua moglie Angela Devenuto sono stati arrestati con l’accusa di estorsione ai danni del presidente del consiglio, Silvio Berlusconi. Secondo gli inquirenti, Tarantini, l’imprenditore di 36 anni coinvolto nell’inchiesta sul presunto giro di escort a Palazzo Grazioli, avrebbe preteso dal Cavaliere cinquecentomila euro per sostenere che il premier non sapeva che le ragazze ospitate nelle sue ville fossero prostitute. La Procura ha emesso un ordine di custodia cautelare anche a carico dell’editore e direttore de L’Avanti!, Valter Lavitola, che ha detto di trovarsi all’estero e ha assicurato che collaborerà «pienamente con la giustizia per chiarire la questione».

Secondo gli inquirenti, Lavitola avrebbe trattenuto parte dei 500mila euro, ma lui replica: «Non mi è mai neppure passato per la testa di raggirare il presidente Berlusconi, né di impossessarmi di presunte somme destinate a una famiglia in difficoltà». Il presidente del consiglio, dal canto suo, sul settimanale Panorama del 25 agosto scorso, ha smentito decisamente l’estorsione e il ricatto. «Ho aiutato una persona e una famiglia con bambini che si è trovata e si trova in gravissime difficoltà economiche – ha spiegato Berlusconi – Non ho fatto nulla di illecito, mi sono limitato ad assistere un uomo disperato non chiedendo nulla in cambio. Sono fatto così e nulla muterà il mio modo di essere».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo