img_big
Cronaca

Manovra, salta l’accordo di Arcore: il governo fa dietrofront sulle pensioni

La tanto criticata norma sulle pensioni prevista dalla manovra è rimasta in vita meno di due giorni. La modifica alle normative sul riscatto degli anni di laurea e del servizio militare, infatti, è saltata. La decisione è stata presa in un incontro avvenuto questa mattina tra il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, quello della Semplificazione normativa, Roberto Calderoli, e i tecnici del Ministero dell’Economia. La misura, frutto dell’accordo siglato lunedì ad Arcore da Lega e Pdl, prevedeva l’esclusione del riscatto degli anni di università e del servizio militare ai fini dell’uscita dal lavoro con 40 anni di contributi.

Intanto è iniziato nella Commissione Bilancio del Senato l’iter di modifica del provvedimento varato alla vigilia di Ferragosto dal governo. Un iter complicato, visto che gli emendamenti presentati sono 1.300.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo