Cronaca

Libia, lava disonore sgozzando le tre figlie stuprate

Un uomo in Libia ha tagliato la gola alle tre figlie dopo che queste erano state stuprate da soldati fedeli a Muammmar Gheddafi. La denuncia dell’organizzazione umanitaria di Boston Physicians for Human Rights è stata ripresa dal Daily Mail. Le tre ragazze uccise vivevano a Tomina, non lontano da Misurata: avevano 15, 17 e 18 anni. Secondo il rapporto della ong americana, erano state stuprate da soldati in una scuola della loro città ma, una volta tornate a casa, il padre le aveva sgozzate per lavare nel sangue il disonore caduto sulla famiglia.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo