img_big
Cronaca

Manovra, Berlusconi soddisfatto: “Migliorata, ora è più equa”

Silvio Berlusconi si è detto soddisfatto delle modifiche alla manovra che secondo lui è notevolmente migliorata senza modificare i saldi. “Io avevo detto che introducevo il contributo di solidarietà con il cuore che grondava sangue – ha dichiarato a Studio Aperto – perché da sempre ho promesso che non volevamo mettere le mani nelle tasche degli italiani. Siamo riusciti a levarlo con altre fonti di risparmio”.
Il presidente del Consiglio ha fatto sapere di essere “soddisfatto perché il risultato conferma la coesione della maggioranza e si può constatare come la realtà sia diversa da quello che racconta la stampa, con i romanzi d’agosto dei rapporti dentro la maggioranza e tra me e Tremonti”. “Sono molto soddisfatto” perché la manovra “é più equa e più sostenibile”. “Abbiamo inasprito la lotta all’evasione fiscale – ha proseguito -con la possibilità di fare controlli più capillari e i Comuni potranno mantenere il gettito che deriva da questi controlli. Inoltre, per la prima volta nella storia della Repubblica, una manovra ha drasticamente ridotto i costi della politica, tagliando le poltrone e abrogando le Province”.
“Non dobbiamo dimenticare – ha affermato il presidente del Consiglio – che a inizio agosto in meno di quattro giorni abbiamo varato la manovra. Credo che nessuna altro governo ci sarebbe riuscito. Abbiamo dovuto farlo per ottenere l’intervento della Bce, una sorta di ombrello fidejussorio a tutela dei nostri titoli di Stato sotto attacco della speculazione”. “Abbiamo detto subito che quella manovra sarebbe stata migliorata con il tempo – aggiunge – Io credo che avere lavorato in questi giorni alla vigilia di Ferragosto, praticamente senza aver fatto ferie, abbia portato al risultato di una manovra più equa e sostenibile”.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo