img_big
Cronaca

Messico: attentato dei narcos, 53 morti carbonizzati al casinò (video)

Cinquantatre persone bruciate vive e decine di feriti. E’ il bilancio, ancora provvisorio, di un attentato compiuto da un commando di narcos nel Casinò Royale di Monterrey, nel nord del Messico. Sei uomini hanno raggiunto l’edificio a bordo di due auto e hanno appiccato le fiamme e i vigili del fuoco hanno impiegato più di quattro ore per domare il rogo. Molti di coloro che si trovavano all’interno sono rimasti intrappolati e in 53 sono morti. Secondo la stampa locale, i casinò di Monterrey sarebbe stato colpito perché i proprietari si rifiutano di versare il pizzo a organizzazioni criminali legate al traffico di droga. Il presidente messicano Felipe Calderon ha condannato l’attacco su Twitter: «È con profonda costernazione che esprimo la mia solidarietà a Nuevo Leon e alle vittime di questo atto abominevole di terrore e barbarie». Calderon ha quindi chiesto al ministro dell’Interno, Francisco Blake, di raggiungere Monterrey per guidare personalmente l’inchiesta.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo