img_big
Cronaca

Volontario di Emergency rapito in Darfur

La Farnesina ha attivato tutti i canali disponibili presso le autorità locali per una trattativa, ma per il momento non ci sono novità sulle sorti di Francesco Azzarà, il volontario 34enne di Emergency rapito domenica in Darfur. Azzarà, originario di Motta San Giovanni, in Calabria, è stato prelevato a Nyala mentre si trovava a bordo di un’auto. Era diretto all’aeroporto della città e si trovava in Sudan per partecipare alla sua seconda missione nel paese africano come logista del centro pediatrico.

Emergency “ha immediatamente attivato in Darfur e a Khartoum tutti i contatti a sua disposizione ed ha altresì informato il Ministero degli Affari Esteri italiano”. Un team di Emergency, inoltre, sta seguendo gli sviluppi della situazione ed è in costante contatto con la famiglia, le autorità sudanesi e quelle italiane. Emergency chiede la liberazione immediata di Francesco Azzarà ed auspica piena collaborazione di tutti coloro che possano aiutare ad arrivare a un esito positivo di questa vicenda.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo