img_big
Cronaca

Meteo, Italia spaccata in due: nubi e pioggia al nord. Caldo e sole al sud

Italia spaccata in due sul fronte meteorologico. Mentre al sud le condizioni rimangono stabili con sole e caldo, al nord è in arrivo una nuova perturbazione che porterà nuove e pioggia. Secondo le previsioni meteo della Protezione Civile, il promontorio di matrice africana, che interessa il Mediterraneo centrale e favorisce condizioni di tempo stabile sul nostro paese, subirà un rapido spostamento verso levante a causa del passaggio di un cavo d’onda secondario sull’Italia settentrionale, che determinerà condizioni di instabilità sui settori alpini e prealpini. Nel fine settimana stabile al centro sud, mentre sulle zone alpine transiteranno vari cavi d’onda, che faranno nuovamente aumentare l’instabilità al settentrione.

Domani, al Nord, molte nubi in arrivo ad iniziare dai settori più ad ovest con precipitazioni associate che, dapprima, interesseranno le aree montuose e, poi, gradualmente sconfineranno anche sulle zone pianeggianti di Piemonte e Lombardia fino alle aree appenniniche emiliane. Poco nuvoloso sui settori adriatici di Veneto ed Emilia-Romagna. Al Centro, cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, salvo temporanei addensamenti pomeridiani lungo la dorsale appenninica con isolati temporali. Al Sud, condizioni di tempo stabile e soleggiato. Nel corso del pomeriggio una sostenuta attività convettiva darà luogo a locali addensamenti consistenti sulle aree più interne dove non si escludono temporaneamente occasionali rovesci o temporali. Sabato saranno ancora le aree alpine e prealpine, e localmente le aree pianeggianti , del nord a risentire della presenza di nuvolosità e precipitazioni. Stabile sul resto del Paese nonostante formazioni nuvolose pomeridiane estese lungo tutta la dorsale appenniniche con associati rovesci o brevi temporali. Infine, domenica nuvoloso su gran parte delle regioni settentrionali, con fenomeni che persisteranno sulle aree alpine e prealpine. Tempo stabile sulle altre regioni.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo