img_big
Sport

Gelo fra Moratti e Branca. Il dt sotto accusa: non vende ed è troppo indipendente

 I più drastici, all’interno della società, lo vedono già con un piede fuori dall’Inter. Altri, invece, so­stengono che non cambierà nulla. Sta di fatto che è calato il gelo tra Massimo Moratti e Marco Branca.
Lo strappo è avvenuto la scorsa set­timana, in occasione di un confron­to tra i due, dal quale sarebbe emer­so tutto il malcontento presidenzia­le. Si tratta di una situazione senza precedenti per il dirigente neraz­zurro, sempre tenuto in grande con­siderazione sin dal suo insedia­mento che risale ormai all’estate 2003. Altri errori, in passato, erano stati “perdonati”, ma nell’ultimo periodo, evidentemente, si sono sommati una serie di comporta­menti, atteggiamenti e abitudini che hanno provocato la reazione di Moratti.
DIFETTO
Il peccato originale di Branca è l’in ­capacità di vendere i giocatori. Bra­vo ad acquistare, grazie anche alle risorse messe a disposizione dal nu­mero uno di corso Vittorio Emanue­le, il dt nerazzurro non si è mai rivelato particolarmente abile come venditore. La dimostrazione più eloquente è che la cessione di Ibrahimovic (in cambio di Eto’o e 50 milioni di euro), un’operazione rivelatasi straordinaria, l’ha messa in piedi e conclusa direttamente il presidente nerazzurro.

 

L’articolo di Paolo Grillo su CronacaQui in edicola il 4 agosto

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo