img_big
Cronaca

Borsa, Milano maglia nera in Europa

Chiusura di seduta in forte calo per la Borsa valori, messa sotto pressione dal clima negativo sugli altri mercati e dalle tensioni specifiche sull’Italia, con lo spread tra Bund e Btp tornato sopra i 300 punti. L’indice Ftse Mib accusa un -2,81%, a 18.494 punti, All Share -2,65%; deboli i bancari e gli assicurativi, giù Fiat e Telecom. Rialzi per Pirelli e Italcementi.
Solo cattive notizie per Piazza Affari, incapace oggi di tentare una minima reazione e costretta a subire una costante ondata di vendite. Partenza già difficile, con lo spread ad allungarsi mentre il ministro delle Finanze tedesco, Schaeuble, dichiarava che il fondo di salvataggio europeo non dovrà acquistare indiscriminatamente titoli di stato europei sul mercato secondario.
Nel pomeriggio male anche Wall Street sull’impasse politica sul debito Usa; negativi i dati macro, attesa per il Beige book che la Fed svelerà in serata. Il Ftse Mib ha toccato anche un minimo del -3,7% recuperando qualcosa nelle ultime battute.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo