img_big
Cronaca

Afghanistan, rientrata in Italia la salma del caporalmaggiore David Tobini

In un clima di profonda commozione, il feretro di David Tobini, avvolto nel tricolore, è stato fatto scendere dal C130 portato a spalla da commilitoni del 183/mo reggimento ‘Nembo’ di Pistoia. Pochi istanti dopo, la benedizione da parte dell’Ordinario militare, arcivescovo Vincenzo Pelvi, e l’omaggio del Ministro La Russa che ha sostato in silenzio davanti alla bara, prima di accarezzarla con la mano destra. Subito dopo, le note del “Silenzio” e gli onori militari resi dal Picchetto d’onore del 183esimo reggimento ‘Nembo’ e da un plotone Interforze.

Poco prima un fuori programma al di fuori del consueto protocollo: la mamma di David, il basco rosso d’ordinanza del figlio sulla testa, si era avvicinata alla bara con l’arcivescovo Pelvi e l’aveva accarezzata e baciata a lungo. Poi la signora Annarita, mano nella mano con il figlio Giorgio, e tutti gli altri familiari hanno seguito il feretro, nel mesto percorso verso il carro funebre. Quando il corteo si è fermato, i familiari si sono avvicinati al feretro sostando alcuni minuti. Quindi, il carro funebre ha lasciato lo scalo di Ciampino, intorno alle 10.20. diretto all’Istituto di Medicina Legale per gli esami autoptici. Dalle 15.30 alle 16.45 la salma sarà esposta nella camera ardente allestita nell’ospedale militare del Celio, mentre i funerali solenni si svolgeranno alle 18 nella basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo