img_big
News

Chivasso, muore straziato dalla betoniera azionata per errore dal collega

¬†Di lavoro si muore, di nuovo. Due vittime nel giro di due giorni appena e un terzo operaio ancora in gravissime condizioni al Cto. L’ultima vittima si chiamava Piermarco Canu, aveva 49 anni e con la moglie si era trasferito da poco nella nuova casa, a Vallo di Caluso, tanto che neppure avevano ancora pagato la prima rata del mutuo. √ą morto al Cto ieri mattina, dove era arrivato in condi¬≠zioni disperate dopo essere intrappolato tra gli in¬≠granaggi di una betoniera azionata per errore da un collega.
L’incidente √® accaduto poco prima delle 10 a Chivas¬≠so, all’interno dello stabilimento dell’Aset, una azienda specializzata nella realizzazione di prefab¬≠bricati e passanti in cemento armato (ha lavorato anche nel cantiere del passante ferroviario, a Porta Susa). Canu si trovava all’interno di una sorta di grande betoniera per la produzione del calcestruz¬≠zo. Era impegnato in lavori di manutenzione, quan¬≠do all’improvviso il macchinario si √® messo in moto. ¬ęL’ho chiamato tre volte per chiedergli se veniva in pausa caff√® – ha raccontato scosso Raffaele Cosma¬≠no, il collega che ha azionato i comandi – e non ottenendo risposta mi ero messo a lavorare, credevo che fosse gi√† uscito…¬Ľ. Ha ovviamente poca voglia di parlare e con le mani in faccia dalla rabbia cerca di ripercorrere quei terribi¬≠li istanti: ¬ęHo azionato i comandi ed ho sentito urlare. Ho bloccato subi¬≠to la macchina e mi sono precipitato davanti alla vasca per aiutare Marco ad uscire fuori. Una vol¬≠ta uscito √® svenuto men¬≠tre chiamavo aiuto¬Ľ.

I particolari su CronacaQui in edicola il 22 luglio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo