img
News

Roma-Torino: la droga corre sul FrecciaRossa. Il nervosismo tradisce il corriere

 Ad insospettire gli agenti della Polfer che stavano ope­rando una serie di controlli sui viaggiatori che da Roma erano arrivati a Torino è stato il suo comportamento. Vestito in maniera elegante, Christo­pher Oboura, nigeriano di 35 anni, continuava ad alzarsi e poi a risedersi in maniera ner­vosa sul suo seggiolino. Gli agenti dalla polizia ferrovia­ria, coordinati dal sostituto commissario Maurizio Mu­scarello, hanno deciso di ac­compagnare l’uomo in ospe­dale dove ha effettuato un’ecografia. E’ emerso che il nigeriano aveva in corpo 82 ovuli di sostanze stupefacenti mista tra eroina e cocaina per un totale di un chilo e mezzo di droga. Il nigeriano è stato arrestato con l’accusa di possesso d i sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’uomo non aveva precedenti e in tasca conservava il bi­glietto aereo con cui dal Gha­na era arrivato il giorno prima al l’aeroporto di Fiumicino prima di partire per Torino in treno con gli ovuli di droga in corpo.

 

I particolari su CronacaQui in edicola il 20 luglio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo