img_big
Cronaca

Melania Rea, arrestato Parolisi: “Omicidio aggravato dalla crudeltà”. Ma lui si difende: “Il killer è libero”

Salvatore Parolisi è stato arrestato per l’omicidio della moglie Melania Rea. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip, Carlo Calvaresi, su richiesta della procura di Ascoli. Parolisi è accusato di omicidio volontario pluriaggravato dal vincolo di parentela e crudeltà (che prevede l’ergastolo) e vilipendio di cadavere in eventuale concorso con altri. Il caporal maggiore è stato prelevato dalla Caserma Clementi di Ascoli dove era tornato a lavorare lunedi. Ricevuta l’ordinanza ha commentato: “Io in carcere, l’assassino di mia moglie libero”.

Il fratello di Melania: “E adesso come facciamo con la bambina?”
“E adesso come facciamo con la bambina?”. E’ stata la prima preoccupazione di Michele Rea, il fratello di Melania, alla notizia dell’arresto di Salvatore Parolisi. Lo riferisce il legale della famiglia, l’avv. Mauro Gionni, che ha appena parlato con i parenti della donna uccisa. La bambina è la piccola Vittoria, che porta lo stesso nome della nonna materna, e che dopo la morte della mamma è stata in parte con il padre, quando il lavoro glielo consentiva, e in parte con i Rea.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo