img_big
News
Armati di pistola irrompono nel supermarket ma restano a bocca asciutta

RAPINATORI DISTRATTI. Moncalieri, sbagliano il codice della cassaforte e il colpo alla Lidl salta

Sono rimasti a bocca asciutta i due rapinatori che, venerdì mattina, poco dopo le 8, hanno cercato di ripulire la cassaforte del supermercato Lidl a Moncalieri (Torino). Dopo essere entrati, pistole in pugno, nell’esercizio commerciale di via Pininfarina e legato gli addetti alle casse con delle fascette di plastica (di quelle utilizzate dagli elettricisti), i criminali hanno puntato, decisi, le armi contro la responsabile del negozio, costringendola, sotto minaccia, a rivelare loro il codice della cassaforte.

SBAGLIANO A DIGITARE IL CODICE
Ottenuta l’informazione che volevano, i due hanno composto il numero di sblocco ma, evidentemente, nella fretta e nella concitazione del momento, hanno sbagliato a digitarlo e la cassaforte non si è aperta. A quel punto, visto naufragare il colpo, in preda al panico e forse temendo di aver fatto scattare inavvertitamente l’allarme, i banditi hanno deciso di battere in ritirata, fuggendo a piedi in direzione di piazza Begnasi.

CARABINIERI SULLE TRACCE DEI BANDITI

Ripresisi dallo spavento, i dipendenti del supermarket hanno chiamato i carabinieri e, nel giro di pochi minuti, sul posto è giunta una gazzella dell’Arma. Tocca ora ai militari cercare di risalire agli autori della rapina mancata. I carabinieri hanno acquisito le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza dell’esercizio commerciale.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Rubriche
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo