img_big
Cronaca
Denunciato un altro rom 16enne. La polizia starebbe cercando una terza persona

SVOLTA NELLE INDAGINI. Roma, studentessa cinese travolta dal treno: fermato un nomade

Svolta nelle indagini sul caso di Zhang Yao, la studentessa cinese travolta e uccisa da un treno alla periferia di Roma, mentre inseguiva un terzetto di scippatori. Un ventenne è stato fermato dalla polizia con l’accusa di furto. Per gli investigatori avrebbe fatto parte del gruppo di ladri che strappò la borsa alla giovane cinese dandosi poi alla fuga. Si tratterebbe dello stesso gruppetto immortalato dalle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza di un’azienda di via Salviati in cui si nota, appunto, la ragazza lanciata all’inseguimento di alcuni presunti “razziatori”. Il fermato è un nomade del campo di via Salviati, vicino al luogo in cui è stato trovato il corpo senza vita della ragazza. Un altro nomade, di 16 anni, residente nello stesso insediamento, è stato denunciato per lo stesso tipo di reato. La polizia starebbe cercando una terza persona a sua volta sospettata di aver preso parte allo scippo costato la vita a Zhang Yao.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo