img_big
Cronaca
Maxiblitz dei “baschi verdi” del gruppo Torino

OPERAZIONE “YODA”. La Finanza sequestra 600 videoslot con le immagini contraffatte dei personaggi di Stars Wars

Oltre 600 videslot sequestrate in tutta Italia, oltre 80 schede contenenti software contraffatto e più di 1.500 stampe pubblicitarie. Due gli imprenditori denunciati per aver riprodotto le immagini dei personaggi “Stars Wars” senza le previste autorizzazioni della società detentrice del marchio. Sono  i numeri di un’imponente operazione della Guardia di Finanza di Torino convenzionalmente denominata “Yoda” dal nome del carismatico maestro Jedy. Le indagini condotte dal Gruppo Torino e coordinate dalla Procura della Repubblica Sabauda hanno, infatti, appurato come i due denunciati usavano abusivamente le immagini dei famosissimi personaggi della saga della Lucas Film per realizzare videoslot all’insaputa della Walt Disney, unica detentrice dei diritti d’immagine. Le schede di gioco illegali, venivano realizzate da due note aziende del settore, con sede a Faenza, nel Ravennate, e commercializzate in tutta Italia da una nota azienda di Rimini. L’operazione ha coinvolto 144 reparti della Guardia di Finanza dislocati su tutto il territorio nazionale, in quanto le videoslot erano installate in più di 420 locali pubblici. L’operazione Yoda, spiegano le fiamme gialle, costituisce l’intervento più imponente realizzato in Italia nel settore del contrasto al gioco illegale, sia per quanto riguarda il materiale sequestrato, sia per la condotta particolarmente antigiuridica scoperta dai “baschi verdi” torinesi.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo