img_big
News
Aveva un borsone pieno di oggetti rubati. La complice, minorenne, è stata denunciata

A NOVARA. Sorpresa a rubare in un appartamento, tenta la fuga: 20enne torinese inseguita e arrestata

Sorprese a rubare in un appartamento, si danno alla fuga. Inseguite, vengono acciuffate dopo poche centinaia di metri. E’ accaduto ieri pomeriggio in via Custodi a Novara. Qui, infatti, la polizia ha bloccato una coppia di ladre. Si tratta della 20enne D.S., originaria di Torino, ma residente a Rivalta (Torino) e di S.L., minorenne residente nella provincia meneghina. Ad accorgersi delle malviventi è stato il proprietario dell’appartamento il quale, rincasando, ha notato la coppia ferma sul pianerottolo accanto alla porta di casa scassinata, con ancora in mano due borse piene di oggetti rubati (tra cui alcuni preziosi). Alla vista dell’uomo, le due se la sono data a gambe levate, inseguite però dall’uomo il quale, senza perdere un attimo di tempo, ha anche allertato il 113. In men che non si dica, in via Custodi sono arrivate le volanti della polizia che, immediatamente, si sono lanciate sulle tracce delle fuggitive, agganciandole e fermandole all’angolo con via Scavini. Le due sono state accompagnate negli uffici della Questura di Novara per gli accertamenti di rito. Entrambe, sono risultate avere diversi precedenti alle spalle. In particolare la 20enne torinese, arrestata con l’accusa di furto aggravato in abitazione. E poi condannata, dopo aver patteggiato la pena, ad un anno e sei mesi di reclusione (che sconterà nel Comune di Rivalta, sottoforma di misura cautelare dell’obbligo di dimora) oltre che al pagamento di una multa di 200 euro. La complice più giovane, non essendo ancora raggiunto maggiorenne, è stata denunciata in stato di libertà.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo