img_big
Cronaca

L’OPERAZIONE. Tentano di rapire pensionato per sfidare la polizia: tre in manette nell’Eporediese FOTO DEGLI ARRESTATI E VIDEO

Importante operazione della squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ivrea e Banchette, che ha evitato un sequestro di persona arrestando tre rapinatori seriali nell’atto di compiere l’ennesima rapina ai danni di un pensionato in località Montalto – Santa Croce.

L’intenzione dei malviventi era quella di sorprenderlo al momento del rientro nella propria abitazione, effettuando un sequestro di persona finalizzato ad ottenere informazioni circa il luogo in cui deteneva cassaforte e soldi. I poliziotti che seguivano e monitoravano i rapinatori da tempo, si sono però appostati nel luogo dove doveva avvenire il sequestro. Appena i tre soggetti si sono apprestati ad agire all’arrivo della vittima, i poliziotti sono intervenuti e li hanno fermati.
 

I NOMI DEI TRE ARRESTATI:
 

Tosatti Simone, 1988 e residente a Montalto dora;

Bonino Pietro, 1992 e residente ad Azeglio;

Grosso Giuseppe, 1993 e residente Belvedere Marittimo (CS), domiciliato a Ivrea.

Durante l’arresto i rapinatori indossavano passamontagna e scaldacollo. Nel corso dell’intervento sono stati rinvenuti e sequestrati nastro isolante per legare le mani della vittima, 2 pistole prive di tappo rosso, di cui una scacciacani e una pistola per softair riproducente la pistola beretta 9×21, guanti in lattice ed un paio di guanti da lavoro e tre ricetrasmittenti;


RAPINATORI SERIALI.
Al Grosso e al Bonino sono stati contestati una serie di reati avvenuti nel territorio eporediese negli ultimi mesi tra cui la rapina a mano armata perpetrata al distributore di benzina Vargas di Montalto Dora, avvenuta l’11 ottobre 2016 e una serie di altri furti in abitazione compiuti in diversi paesi del circondario di Ivrea.

Le perquisizioni domiciliari effettuate a carico degli arrestati hanno permesso di rinvenire armi, materiale esplodente non classificato e una pistola lancia razzi.

Durante l’attività di indagine è stata inoltre sequestrata una pistola browning 765 con relativi proiettili oggetto di furto avvenuto in provincia di Vercelli nel 2015.


Le perquisizioni domiciliari hanno permesso infine di rinvenire e sequestrare numerosi oggetti provenienti da furti precedentemente effettuati. Tutti i fatti di reato sono stati commessi mediante l’utilizzo dell’auto Alfa Romeo “Mito” nera usata da Bonino.

L’intera operazione si è conclusa con l’arresto dei tre soggetti ai quali è stato contestato il reato di tentata rapina aggravata in concorso e con la denuncia a piede libero per un’altra persona, G.A. di 20 anni, denunciato per ricettazione. A casa di quest’ultimo, durante la perquisizione, è stato trovato materiale di illecita provenienza. Al Tosatti, inoltre, è stato contestato il reato di ricettazione e di detenzione e fabbricazione abusiva di materiale esplodente. Al Bonino e al Grosso, invece, è stato inoltre contestato il reato di rapina aggravata ai danni del distributore vargas di Ivrea avvenuto lo scorso 11 ottobre.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo