img_big
News
La Procura indaga per incendio colposo

L’ESPLOSIONE Perosa Argentina, carabinieri al poligono di tiro: si cerca la seconda arma della vittima

Carabinieri e vigili del fuoco hanno effettuato questa mattina un sopralluogo al poligono “Sotto Tiro” di Perosa Argentina, in località San Sebastiano, dove ieri ha perso la vita in un incendio un frequentatore della struttura, il torinese Michele Manconi, 65 anni, dipendente della Gtt. Secondo una prima ricostruzione, le fiamme si sono propagate da una parete accanto alla postazione in cui si trovava l’uomo, che era considerato un tiratore esperto. In particolare uno degli obiettivi degli investigatori è riuscire a recuperare uno dei due revolver Smith & Wesson che Manconi aveva portato con sé: l’arma non è stata ritrovata e non si esclude che sia quella da cui è partito il colpo che ha innescato l’incendio. Il corpo di Manconi è stato ritrovato lontano dalla postazione di tiro, in un bagno vicino alla finestra, dove potrebbe essere stato scaraventato dall’esplosione.
Intanto la Procura di Torino ha aperto un’inchiesta ipotizzando il reato di incendio colposo.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo