img_big
News
Controlli della Guardia di finanza, scatta la maxi-sanzione

IL BLITZ. Cuneo, minorenne costretta a lavorare “in nero”: denunciato titolare di un bar

Una minorenne lavorava in nero, 7 giorni su 7, in un bar di Cuneo gestito da cinesi. Faceva la barista e gestiva la cassa. Secondo gli accertamenti della Guardia di finanza, veniva pagata con un solo voucher per poi percepire la restante parte in contanti. Al titolare è stata contestata la maxi-sanzione per il lavoratore “in nero” ed è scattata la denuncia in violazione della normativa che regola la “Tutela del lavoro dei bambini e degli adolescenti“. Al termine degli accertamenti, la ragazza è stata inquadrata come lavoratore dipendente.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo