img_big
News

L’ARRESTO Torino, fornisce false generalità ma viene scoperto: due anni di prigione e maximulta a un 23enne

TORINO. Fermato in un bar di via Legnano privo di documenti, è stato accompagnato in Questura dove il suo tentativo di passarla liscia è miseramente fallito. Sì, perché un 23enne senegalese aveva provato a farla franca fornendo false generalità. Ma gli agenti del Commissariato “San Secondo” hanno scoperto che il ragazzo aveva in realtà un mandato di cattura a suo carico. Il senegalese dovrà scontare la pena di quasi due anni di reclusione e provvedere al pagamento di 6.400 euro per aver violato la Legge sugli stupefacenti. Il ventitreenne è stato anche denunciato per aver dichiarato false generalità durante la fase dell’identificazione.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo