News
Imprenditore operante nel settore del commercio di auto “nasconde” gli importi percepiti in nero

NEL BIELLESE. Scoperta un’evasione fiscale da oltre 350mila euro

Scoperta da parte dei finanzieri di Biella un’evasione fiscale di oltre 350mila euro nei confronti di un’impresa operante nel settore del commercio e riparazione di autoveicoli: non ha presentato dichiarazioni fiscali, ai fini delle imposte sui redditi, dell’Iva e dell’Irap per il 2013 e il 2014. 

All’interno dell’abitazione dell’imprenditore, i militari hanno scoperto (all’interno di un cassetto della cucina) una documentazione “parallela” costituita da 3 agende in cui, con precisione maniacale, erano annotate giornalmente sia le riparazioni di autoveicoli sia gli importi percepiti “in nero” con l’annotazione “incassi”.

Mediante appunto l’esame di questa contabilità “extra”, i finanzieri sono riusciti a ricostruite la posizione fiscale dell’imprenditore, segnalando 
all’Agenzia delle Entrate ricavi sottratti al fisco e non dichiarati per oltre 350 mila Euro, un’IVA dovuta all’Erario per 70 mila Euro ed una stima dell’Irpef evasa di quasi 150 mila Euro.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo