img_big
News
Priorità alla pulizia dei percorsi pedonali e ciclabili per garantirne l’accessibilità in piena sicurezza

EMERGENZA MALTEMPO. Torino, il Comune stila la mappa dei primi interventi urgenti dopo l’alluvione

Alluvione, il giorno dopo. Palazzo di Città fa la conta dei danni. E stila la mappa dei primi interventi da fare per garantire il ritorno alla normalità del capoluogo piemontese. Gli assessori del Comune di Torino Maria Lapietra e Stefania Giannuzzi, insieme ai responsabili degli uffici comunali, hanno incontrato i tecnici dell’Amiat per studiare il da farsi. Per prima cosa è iniziato il lavoro di quantificazione dei danni, attività che continuerà nei prossimi giorni. Contestualmente, è in fase di definizione l’operazione di pulizia dal limo nelle zone interessate dall’esondazione del fiume. Si darà priorità alla pulizia dei percorsi pedonali e ciclabili per garantirne l’accessibilità in piena sicurezza da parte dei cittadini. Per quanto riguarda i danni provocati al suolo pubblico, considerando che le Circoscrizioni non hanno le risorse per far fronte ai ripristini, sarà il Comune a mettere a disposizione una squadra di manutenzione che interverrà dove ritenuto prioritario. Infine Amiat effettuerà un’attività straordinaria di raccolta di oggetti e arredi danneggiati dall’alluvione che i cittadini delle zone colpite da esondazione (area del Meisino e corso Moncalieri – borgo Fioccardo) potranno eccezionalmente lasciare in strada vicino ai cassonetti.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo