img_big
News
Aggressione ai danni di un 65enne, preso a schiaffi in viale Garibaldi

VERGOGNA. «Non si può passare, ci sono le scuole». Nonno vigile pestato dall’automobilista

 Vuole passare per viale Garibaldi ma la strada è chiusa come ogni giorno per permettere l’uscita delle scuole. Un nonno vigile glielo fa notare e lui, in cambio, gli rifila due schiaffi. Non contento, ha proseguito sulla strada che non doveva percorrere ancora per qualche metro, per poi dileguarsi.

È successo mercoledì intorno alle 13. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale, che hanno raccolto le testimonianze delle persone presenti, oltre che il racconto del nonno vigile schiaffeggiato: un uomo di origine extracomunitaria di 65 anni circa. «Stiamo facendo gli accertamenti del caso – spiegano dal comando -, non dovrebbe essere difficile risalire all’automobilista che ha avuto questo screzio con il nonno vigile, anche perchè è un volto che risultava familiare alla persona aggredita».

Viale Garibaldi ogni giorno chiude al traffico da mezzogiorno fino alle 14, vista la presenza del vicino istituto comprensivo, all’i ncrocio con corso Sacchirone. Orari sfasati dell’uscita degli alunni delle varie classi hanno spinto da tempo a mettere due persone ai capi della via, per impedire l’accesso delle auto per questioni di sicurezza. Stando a quando ricostruito, l’uomo alla guida dell ‘ auto avrebbe cercato di passare ugualmente, arrivando sulla strada da via Dante Alighieri: «Ho sentito dalla mia postazione che dove c’era il mio collega qualcosa non andava – ha raccontato un altro nonno vigile che mercoledì sorvegliava l’incrocio opposto a dove è successo il fattaccio -, c’era qualcuno che urlava, ma non era chiaro. Sta di fatto che questa persona in auto è arrivata fino a qui e gli ho detto che non poteva passare. Ha insistito un po’, ma poi ha girato l’auto e se ne è andata. Solo dopo ho saputo degli schiaffi. Oggi (ieri, ndr) quel mio collega non c’è».

«Il nonno vigile aggredito hanno spiegato dalla municipale -, è stato visitato, ma non ha riportato particolari conseguenze » . È possibile che il referto sia preludio ad una denuncia per aggressione, che al momento non risulta ancora depositata.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo