img_big
News

IL CASO Torino, dieci incendi in un isolato di Borgata Vittoria: danni anche a un palazzo

TORINO. Nel quartiere Borgo Vittoria quello tra corso Venezia, via Lisa, via Randaccio e via Gulli è considerato come il quadrilatero degli orrori. Una decina, infatti, sono i mezzi bruciati dalla scorsa estate ad oggi. Un numero di incendi preoccupante e molto sospetto che si è arricchito di un ennesimo episodio nella notte tra lunedì e martedì. Intorno alle ore 4.30 le fiamme hanno colpito un camper parcheggiato vicino ad un’abitazione. L’incendio ha coinvolto anche una Renault Clio, completamente distrutta dal fuoco. E danneggiato lievemente altri quattro veicoli prima che i vigili del fuoco intervenissero per porre fine all’inferno. Anche il muro vicino al camper è rimasto seriamente danneggiato dallo scoppio di una bombola.

Sull’accaduto stanno indagano ora i carabinieri. I residenti hanno raccontato il continuo verificarsi di atti di vandalismo e incendi ai danni delle auto in sosta. Fattori che porterebbero alla figura di un misterioso piromane. Tuttavia dai primi riscontri effettuati sul camper non è ancora da escludere che si sia trattato di un semplice corto circuito. «Ormai qui viviamo nella paura – racconta un residente di via Lisa -. Davanti a casa mia sono bruciate quattro auto, tre in via Gulli. Più tutte quelle davanti alla cascina Fossata». Inoltre, sempre nel 2016, il fuoco ha distrutto due mezzi parcheggiati a ridosso del marciapiede in via Natale Palli. Altre due sono state trovate carbonizzate in via Massari mentre è di luglio il raid davanti all’asilo” La Giocomotiva” di via Coppino, nei pressi di piazza Bonghi. Tre le “vittime” del piromane: una Toyota Rav4, l’auto da cui è scaturito l’incendio, una Fiat Bravo ed una Fiat Panda. «Parleremo con l’amministrazione – rincarano ancora i cittadini -. Vogliamo mettere le telecamere lungo la via. Ormai non ci resta altra scelta, quel pazzo non può colpire ancora».

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo