img_big
Cronaca
Italiano di 38 anni arrestato dalla polizia municipale

FOLLIA A TORINO. Maglione fuori posto: picchia la convivente

Mesi di soprusi, di botte, di insulti e minacce. Per una donna italiana di trent’anni l’arresto del suo convivente deve essere stato una liberazione, l’uscita da un tunnel di violenze che l’avevano frustrata a tal punto da non trovare neppure la forza di denunciare il suo aguzzino. Infatti a segnalare gli abusi alla polizia municipale sono stati gli inquilini del palazzo dove la coppia viveva, in via Maddalene, nel quartiere Barriera di Milano. « In quell’a p p a r t amento c’è una donna – hanno detto i vicini ai vigili – che subisce continue violenze. Quando esce di casa si copre il volto tumefatto » .

La municipale ha avviato le indagini, riscontrando la veridicità delle segnalazioni. Nei giorni scorsi è scattato il blitz e l’uomo, italiano di 38 anni, è stato colto in flagranza di reato: aveva appena preso a pugni e calci la sua convivente, a terra per il dolore, e continuava a colpire senza pietà. E’ stato fermato a forza, ammanettato e portato negli uffici di via Bologna e poi in carcere.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI  

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo