img_big
News
Un volontario della Lida è in guerra contro un intero palazzo

LA POLEMICA. La colonia divide il vicinato: «I gatti devono andarsene»

Hanno trovato casa nel cortile delle popolari lo scorso luglio e da allora non se ne sono mai più andati. Diventando, con il tempo, un piccolo problema. Almeno per chi abita al piano rialzato. In via Bioglio le sorti di una colonia felina spontanea stanno facendo discutere un intero isolato. I mici hanno cominciato a prolificare, aumentando di numero e finendo nel mirino di alcune famiglie. Poco propense a trovarsi i gatti che entrano di nascosto nell’alloggio. Un problema che Francesco, volontario 65enne della Lida felini, ha cercato di risolvere comprando delle casette e collocandole proprio in cortile. Realizzando un apposito spazio per il cibo. «Ma questo non è bastato a calmare gli inquilini – spiega Francesco -. I nostri amici a quattro zampe cercano di entrare nelle case al pian terreno, passando dal balcone. Ma non tutti i residenti sono contenti e ho già dovuto litigare più volte, spiegando che è un problema che va affrontato con l’amministrazione».

Le famiglie maggiormente infastidite dal via vai dei gatti hanno anche installato recinzioni artigianali e utilizzato ogni metodo possibile per impedire ai piccoli intrusi di entrare negli appartamenti. Una querelle che sembra destinata a durare ancora a lungo, «Se i residenti ritengono fastidiosa la presenza dei gatti – spiegano da Atc -, è opportuno che segnalino la questione al servizio di Tutela degli animali delle Politiche per l’Ambiente della Città di Torino».

E anche i volontari lanciano un appello, invitando l’ufficio preposto a dare un futuro alla colonia di via Bioglio. «Così non si può andare avanti – continua Francesco -. La gente sta perdendo la pazienza, ci sono troppi animali e io da solo non posso occuparmene. Invito dunque il Comune a trovare una soluzione a questo caso, prima che succeda qualcosa di grave».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo