img_big
Cronaca
Era ricercato anche dalle autorità tunisine per gli attentati al Museo del Bardo e all’Hotel Imperial di Sousse

LOTTA AL TERRORISMO. Moez Fezzani arrestato in Sudan. Era il reclutatore dellʼIsis in Italia

Era considerato tra i reclutatori dell’Isis in Italia. Moez Fezzani, 47 anni, meglio noto come Abu Nassim, tunisino, è stato arrestato questa mattina in Sudan. Tra il 1997 e il 2001 avrebbe fatto parte di una cellula del “Gruppo salafita per la predicazione e il combattimento” con base a Milano, e lì, secondo gli “007” reclutava uomini da inviare poi nei Paesi in guerra. Nel 2014 Fezzani è stato condannato definitivamente a 5 anni e 8 per associazione a delinquere con finalità di terrorismo, dalla Procura Generale della Repubblica di Milano. E proprio per questo era ricercato da tempo in base ad un mandato di cattura internazionale. L’uomo è stato individuato ed arrestato in Sudan grazie al lavoro dell’intelligence italiana. Fezzani era ricercato anche dalle autorità tunisine, per l’organizzazione degli attentati al Museo del Bardo e all’Hotel Imperial di Sousse.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo