img_big
News
Si tratta di un anziano di 66anni. L’uomo era depresso e viveva da solo. Sul suo corpo non ci sono segni di violenza

IL GIALLO. Trovato un cadavere nella Dora: è il secondo caso in poche ore a Torino. Per gli inquirenti si tratta di suicidio

Il cadavere di un uomo di 66 anni è riaffiorato questa mattina dalle acque del fiume Dora al parco della Pellerina, a Torino, all’altezza della Cascina Marchesa. I vigili del fuoco, insieme agli agenti della squadra mobile della polizia, hanno identificato la vittima, di cui nessuno aveva denunciato la scomparsa. Sul corpo non ci sono segni di violenza; al momento l’ipotesi più probabile è dunque, secondo gli inquirenti, quella del suicidio. L’uomo, a quanto pare, era depresso e viveva da solo. Si tratta, in ogni caso, del secondo cadavere trovato nelle ultime ore a Torino dopo il ritrovamento, ieri sera, verso le 19, sulla riva sinistra del fiume Sangone, del corpo senza vita di un uomo, “ripescato” con una fune stretta al collo. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo