img_big
Cronaca

LE FURBETTE. Pagano treno con carta clonata per visita mariti detenuti a Torino: prese due sorelle

Erano in visita ai mariti, detenuti al carcere di Torino, ma per tornare a Napoli avevano comprato i biglietti del treno con una carta clonata. Sono state così fermate a Roma, nel corso di una sosta del convoglio, due sorelle partenopee, che avevano acquistato online i tagliandi per la tratta Napoli Centrale-Torino Porta Nuova. A essere beffato un cittadino capitolino, che si è visto notificare la ricevuta dell’avvenuto pagamento. L’uomo si è così presentato alla caserma dei Carabinieri in piazza Venezia per sporgere denuncia. Napoli. Presi contatti con il personale del treno, i Carabinieri hanno acciuffato le due “furbette” che occupavano i posti prenotati con la carta di credito clonata. La più  grande delle due sorelle ha precedenti penali. Sono state arrestate con le accuse di ricettazione e indebito utilizzo di carte di credito: inoltre, avendo acquistato i biglietti fornendo delle generalità risultate false, riferite anche al Capotreno durante la vidimazione dei titoli di viaggio, nei loro confronti e’ scattata anche l’accusa di false dichiarazioni sulla propria identità. Entrambe sono state così trattenute in caserma in attesa del rito direttissimo.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo