img_big
News

SANGUE A NICHELINO. Rom sperona un’utilitaria e si ammazza. Beccato il fuggitivo: era un nomade latitante

E’ stato beccato il passeggero dell’auto, che ieri sera ha provocato la morte del conducente a Nichelino, dopo lo speronamento di un’utilitaria. Si tratta di un nomade di 28 anni, che era fuggito a piedi, incurante della brutta fine che avesse fatto il suo concittadino di 30 anni. Il nomade è infatti deceduto mentre il 118 tentava di portarlo in ospdale. I carabinieri hanno rintracciato poi rintracciato il fuggitivo all’ospedale Cto di Torino, dove si era recato per farsi curare le ferite, e lo hanno arrestato: a suo carico c’era infatti un ordine di carcerazione. Lo schianto ieri sera. La Barchetta è entrata a forte velocità in una rotonda, si è scontrato con un’altra auto ferendo il conducente, una donna, e ha poi terminato la folle corsa contro un palo della luce. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo