img_big
Sport
Il presidente bianconero: “Nessun dirigente o dipendente del club è indagato”

L’INCHIESTA. Agnelli: “Bagarinaggio ‘ndrangheta? Juve non c’entra”

Nessun dirigente o dipendente della Juventus è indagato, chi è stato chiamato in causa è stato sentito come testimone”. Così il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, nella replica all’intervento di un azionista all’assemblea della società bianconera, a proposito dell’inchiesta della Procura su presunte infiltrazioni mafiose nella tifoseria bianconera. “La Procura – ha ricordato Agnelli – ha avviato un’indagine su alcune famiglie ritenute appartenenti alla ‘ndrangheta e contesta il loro tentativo di infiltrazione nel bagarinaggio, ma nessun dirigente o dipendente della Juventus è indagato. La Juventus non ha mai dato biglietti omaggio o fatto regalie a gruppi del tifo organizzato e abbiamo sempre operato nella piena condivisione e collaborazione con le forze dell’ordine e della sicurezza, e pertanto la società adotta ogni iniziativa a sua tutela”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo