img_big
News
Ordinanza per «assicurare una civile convivenza a tutti»

TOLLERANZA ZERO. Il sindaco sfratta i mendicanti: «Sequestrate le elemosine»

 Tolleranza zero verso accattoni e mendicanti. Si potrebbe riassumere così l’ordinanza firmata alcuni giorni fa dal sindaco di Giaveno,Carlo Giacone. Il primo cittadino, dopo i reiterati episodi avvenuti in paese nel corso degli ultimi mesi, ma anche dopo le tante proteste da parte della popolazione, ha deciso di imporre il divieto di « accattonaggio e mendicità molesti e non molesti » – così come recita l’ordinanza stessa – con immediata confisca da parte degli agenti della polizia municipale o delle forze dell’ordine del denaro indebitamente percepito a seguito della questua.

«Ultimamente c’è stato un notevole incremento di persone spiega il sindaco – che, specie nelle vie del centro cittadino, chiedono denaro utilizzando lo strumento dell’accattonaggio. Sovente, in modo petulante e molesto, inducendo i giavenesi alla pietà popolare. E, come se non bastasse, talvolta incutono anche timore e apprensione nei cittadini. Per questo ho reputato necessario adottare l’ordinanza, proprio per contenere questo fenomeno ed assicurare un’ordinata e civile convivenza per tutti».

Come scritto nell’ordinanza, chiunque pratichi l’elemosina a Giaveno non potrà «turbare l’incolumità o la sicurezza dei cittadini » ma anche «impedire e limitare l’acces so, la fruizione, l’utilizzo delle aree, spazi e luoghi pubblici ed aperti al pubblico su tutto il territorio comunale».

«E per spazi pubblici si devono intendere strade, parcheggi, aree mercatali, luoghi di culto – prosegue Giacone esercizi commerciali, uffici pubblici, banche, ospedali, ambulatori, sedi di istituzioni o di forze di pubblica sicurezza e persino alle fermate degli autobus, compresi quelli privati. Ci tengo a precisare come le collette organizzate da associazioni o istituzioni non sono ritenute delle questue, solo per non creare allarmismo».

Nel caso in cui si dovesse violare l’ordinanza, ecco scattare la multa che varia da 25 a 250 euro.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo