img
News
L’intervento del sindaco all’inaugurazione di Terra Madre: “sarà un Salone di Persone”

SALONE DEL GUSTO. Appendino: “Torino accetta sfida cambiamento”

Torino ha sempre dimostrato una straordinaria capacità di adattamento che la porta sempre di più ad essere un punto di riferimento in una dimensione globale dove alla velocità dei cambiamenti, che ognuno di noi vive quotidianamente, si può rispondere in maniera efficace solo in forza della propria storia e di una solida identità“. Così la sindaca di Torino Chiara Appendino è intervenuta, oggi, all’inaugurazione di Terra Madre, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella. “Il cambiamento obbliga all’innovazione, – ha aggiunto – una necessità a cui si può rispondere in due modi: con resistenza, nel tentativo di ricalcare il passato alla ricerca di sicurezza, oppure con coraggio e ambizione, impegnandosi in scelte capaci di disegnare il futuro. Torino e Terra Madre – Salone del Gusto hanno scelto quest’ultima strada, presentando un evento caratterizzato da tratti del tutto nuovi che incarnano il valore della partecipazione”. Ed ancora parlando della manifestazione organizzata da Slow Food che si sta svolgendo in questi giorni a Torino, Appendino ha sottolineato: “non sarà un evento di ‘cose’, sarà un Salone di ‘Persone’. Solo quando le persone si incontrano e si conoscono si può riscoprire la bellezza dell’appartenenza ad una comunità, quella più ampia di cui tutti facciamo parte, quella tutti gli uomini e le donne della Terra, e quelle invece particolari, radicate su un territorio. Queste non sono in contrapposizione tra di loro ma sono una grande ricchezza, un magnifico mosaico di umanità che arricchisce le nostre esistenze. Parliamo spesso di multiculturalità e di integrazione – ha concluso – ma sovente non comprendiamo che nell’oggi, in questo incontro e confronto, stiamo costruendo il domani”. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo