Stasera un presidio dopo l'ultimo colpo a un negozio di ottica

PAURA E RABBIA. Rapine, spaccate, furti in casa. Barca si ribella all’insicurezza

Furti negli appartamenti, intrusioni nei negozi, chiamate notturne in casa di pensionati. Nel quartiere Barca non tira una buona aria. L’ultimo tentato colpo ai danni di un negozio di ottica in strada Settimo ha risvegliato vecchi malumori da parte di alcune famiglie che da anni non si sentono tutelate dalle istituzioni e dalle forze dell’ordine. Motivo che ha indotto una delegazione di signore a organizzare, questa sera a partire dalle ore 19,30, un presidio per la sicurezza che avrà luogo in via Anglesio, nei pressi dell’area denominata “Cantiere Barca”. «Negli ultimi mesi si sono verificati troppi episodi spiacevoli – raccontano le organizzatrici dell’evento -. Dalle intrusioni negli appartamenti passando per tentativi di truffa e furti in attività commerciali. E qui in pochi si sentono ancora tranquilli».

Giusto per fare un esempio, in strada del Cascinotto due anziani si sono visti portare via oro e gioielli con il trucco della famigerata “chiave bulgara”. I delinquenti, una volta dentro l’alloggio, hanno messo sottosopra le due camere da letto e smontato la cappa della cucina. «Al presidio parteciperà anche ilcomitato “Sicurezza e Legalità” – rincara la dose Fabrizio Genco, uno dei rappresentanti -. Per rispondere al grido d’allarme di un quartiere che è stato sempre lasciato solo». L’ultimo tentativo di spaccata si è verificato martedì mattina. Solo per caso la banda – dopo aver divelto la serranda – è stata messa in fuga da alcuni passanti. «I Cittadini di Barca non si sentono al sicuro e nessuno può dargli torto – commenta il capogruppo della Lega Nord in circoscrizione Sei, Alessandro Sciretti -. La tanto agognata riqualificazione delle periferie rimane, per ora, un miraggio». E sempre in tema di interventi pro sicurezza venerdì prossimo i cittadini del borgo organizzeranno un’a ss e mblea pubblica sempre in via Anglesio, per spiegare i motivi che li hanno convinti a protestare.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single