img_big
News
I banditi l’hanno atteso nell’androne del palazzo e poi sono fuggiti con il bottino

Chivasso, rapina all’agenzia di assicurazioni in centro: un dipendente legato col nastro adesivo

Chivasso. Sono entrati in azione senza neppure coprirsi il volto, in pieno giorno. Pochi secondi, giusto il tempo di bloccare la vittima alle spalle e di farsi consegnare quanto presente in cassa, prima di legarla e scappare via, facendo perdere le tracce. Momenti di vero terrore, l’altro ieri, nella sede della compagnia assicurativa “Axa” di piazza Carletti a Chivasso, a poche centinaia di metri dal Municipio e nel cuore del centro cittadino. Tutto è avvenuto qualche minuto prima delle 14.30, quando la maggior parte degli esercizi commerciali era chiuso per la pausa pranzo. Due rapinatori hanno atteso che nell’androne dello stabile dove ha sede l’assicurazione entrasse uno dei dipendenti dell’agenzia. Una volta entrati a contatto con l’uomo, gli hanno fatto intendere di essere armati.

«Fai quello che ti diciamo e non ti capiterà nulla. Consegnaci i soldi senza fiatare o sarà peggio per te», gli avrebbero detto.

Dopo averlo minacciato, si sono introdotti all’interno dell’ufficio e con movimenti fulminei si sono fatti consegnare poco più di 180 euro, prima di legare i polsi dell’uomo con del nastro adesivo e darsi alla macchia.

A dare l’allarme è stato lo stesso dipendente dell’ agenzia assicurativa, vistosamente sotto shock per quanto accaduto pochi istanti prima: nonostante la paura, l’uomo non è dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. Sul posto sono così arrivati i militari della compagnia dei carabinieri di Chivasso per le indagini del caso. Per gli inquirenti potrebbe trattarsi di una banda specializzata, che negli ultimi giorni potrebbe aver pedinato i dipendenti della compagnia assicurativa.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo