img
News
Il richiedente asilo ha ricominciato a “lavorare” in piazza Freguglia

IVREA. Il profugo parcheggiatore abusivo scarcerato torna a chiedere il pizzo

Ivrea. Arrestato per tentata estorsione a un automobilista e scarcerato dopo 48 ore, è subito tornato al “lavoro”, nel parcheggio di piazza Freguglia, dove ha ricominciato a chiedere il “pizzo” a chi posteggia l’auto. Il carcere, evidentemente, non è servito a far desistere il richiedente asilo di 38 anni finito in manette lunedì scorso che due giorni più tardi è tornato all’opera. L’uomo, dopo la scarcerazione, era stato riaffidato alla cooperativa di Alice Superiore che lo ospita da quando è arrivato in provincia di Torino, e a quanto pare continua a risiedere lì. In piazza Freguglia, intanto, dopo l’arresto, sono diventati più frequenti i controlli degli agenti della polizia municipale, ma il problema dei parcheggiatori abusivi non è stato risolto.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI   

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo