img
News
L’uovo creato da Luigi Stoisa è poi stato sostituito prima dell’inaugurazione

CASTELLAMONTE. Vandali alla mostra della ceramica. Un’opera d’arte distrutta in un raid

Castellamonte. Vandali in azione nella città della Ceramica, dove 24 ore prima del taglio del nastro dell’attesa mostra cittadina è sparita un’opera d’arte. Lo spiacevole episodio è successo a Castellamonte, dove era tutto pronto per il taglio del nastro della cinquantaseiesima edizione dell’annuale kermesse artistica del paese. La manifestazione ceramica si è aperta sotto il segno del giallo e con una tutt’altro che piacevole scoperta. Nella giornata di giovedì, infatti, alcuni dipendenti di palazzo Antonelli hanno notato la sparizione di una delle otto uova, realizzate in ceramica smaltata di Castellamonte dal celebre ed apprezzato artista torinese, Luigi Stoisa. Le sculture erano state da poco collocate sotto la chiave di volta degli otto archi della Rotonda Antonelliana, situata in pieno concentrico. Il Comune ha immediatamente sporto denuncia ai carabinieri.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI   

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo