img_big
News
Via del Prete: ufficio abbandonato dopo una rapina finita male

Torino, saltate in aria tre anni e mezzo fa le Poste sono rimaste un rudere

TORINO. Fatiscente, abbandonata e pericolante da oltre tre anni. Sono queste le condizioni in cui versa l’ex ufficio postale di via Carlo del Prete 38. Una rapina finita male, quella del 3 gennaio 2013, che ha ridotto buona parte dell’edificio in un cumulo di macerie: gli scassinatori avevano calibrato male la miscela esplosiva a tal punto dal far saltare in aria anche mezzo edificio, oltre al bancomat. «Quella notte la ricordiamo perfettamente – racconta la signora Mirella, una pensionata residente nell’appartamento che si affaccia proprio sul luogo dell’esplosione -, un fortissimo boato e poi tanta polvere. Io e mio marito ci eravamo presi un grosso spavento. Poi subito dopo polizia, carabinieri, vigili del fuoco e tutto il vicinato in strada».

Ora di quell’ufficio postale non rimangono che macerie e degrado. Tutto quello che si poteva portare via è stato trafugato dai ladri nel corso degli anni. Si intravede ancora un calendario appeso, una sedia vicino ad una scrivania e qualche scatola portalettere gialla delle Poste Italiane. «Ci vorranno anni prima che lo risistemino o demoliscano tutto – continua Mirella – ma intanto io su quel lato ho tre finestre e un balcone che tengo sempre chiusi e con le serrande abbassate. Ho paura dei topi, perché ce ne sono tantissimi». «Abbiamo eseguito una bonifica l’anno scorso – spiega Domenico Angelino, consigliere della Due -, però bisogna entro questo mandato fare qualcosa di più concreto. A seguito dell’esplosione i locali sono stati dichiarati inagibili e l’unica nota positiva è quella che al di sopra del locale commerciale non ci sono abitazioni».

Le Poste Italiane hanno cercato di agevolare il più possibile i residenti spostando l’ufficio postale a 700 metri da quello precedente: «I nuovi uffici si trovano in corso Siracusa 182 – spiegano da Poste Italiane – abbiamo cercato di trovare uno spazio il più possibile vicino a quello di via Carlo del Prete: i nuovi uffici rispettano già i nuovi layout di Poste Italiane». La struttura è di proprietà dell’Atc, ma al momento non si sa ci sia in programma per via Carlo del Prete 38.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo