img_big
Sport
Chiusa la trattativa Zaza con il Wolfsburg, il dg bianconero: “Oggi Simone è un nostro giocatore”

Juve, Marotta: “Ancora più forti ma giudice è il campo. Cuadrado? Ci proviamo”

“Sulla carta questa Juventus è ancora più forte, ma il responso lo darà il campo. E le avversarie, proprio per questo, a loro volta saranno più agguerrite, con motivazioni ancora maggiori, a cominciare dalla Fiorentina sabato sera”. Così il dg bianconero Beppe Marotta, ai microfoni di Sky Sport prima di Juventus A-Juventus B, l’amichevole in famiglia nella tenuta della famiglia Agnelli. “Il nostro mercato è fatto al 95% – ha precisato – ma ci serve un centrocampista, sapendo che è difficile trovare giocatori di alta caratura che possano fare al caso nostro. Non dimentichiamoci però – ha aggiunto Marotta – che ci sono Asamoah, che finalmente ha risolto i suoi guai al ginocchio, e Lemina, un giovane di 23 anni di grandi qualità”. Chiusa la trattativa con il Wolfsburg per la cessione di Zaza. “Ci sono state delle problematiche, oggi Simone è un giocatore a tutti gli effetti della Juventus. Resterà? “Per tutti i giocatori – ha risposto Marotta – la valutazione sta nelle loro teste…”.  Si parla di un ritorno di Cuadrado: “Non nascondiamo che con lui abbiamo vissuto un’esperienza estremamente positiva, e’ un giocatore molto gradito a noi e alla squadra, se si apre uno spiraglio con il Chelsea, sempre nel rispetto del club inglese che ne detiene il cartellino, saremmo molto contenti di riaverlo con noi. L’affare si definirà eventualmente entro pochi giorni”. Stesso discorso per Pereyra: “E’ richiesto da diverse squadre, tra le quali il Watford della famiglia Pozzo, per la quale lui ha già lavorato all’Udinese. Fra il club e il giocatore c’e’ stato un contatto legittimo. Siamo in attesa di capire la volontà del giocatore, anche in questo caso è questione di qualche giorno”. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo