img_big
News
Il presidente Davide Ricca rassicura i cittadini «Segnalata ai vigili la gravità della situazione»

IL REPORTAGE SHOCK. Fumo, eroina e crack: una banda di pusher controlla il Valentino

Una colonia di spacciatori centroafricani è tornata ad invadere il Parco del Valentino. Il loro regno è tra le panchine che affacciano sul corso Massimo D’Azeglio e tutt’attorno alla statua o sui prati lungo corso Vittorio e qui ciondolano tutto il giorno, come se prendessero il sole. Sono senegalesi, vestiti con canottiere da basket, collane con ciondoli a forma di foglie di marijuana e capelli da rastafariani. Ad ogni passante chiedono: «A posto caro?» «A posto amico?» domande che ci si potrebbe sentir rivolgere con estrema facilità dopo il calar del sole ma in altre zone della città, non certo in pieno giorno, agli inizi d’agosto, al Parco del Valentino, che pullula di turisti.

«È uno spettacolo che lascia interdetti, il Valentino, ormai da anni, è un luogo sicuro, ma da quando la gente ha cominciato ad andare in vacanza, gli spacciatori l’hanno preso d’assalto» afferma un frequentatore del parco. «Ho visto anche qualcuno di loro prendersela con i turisti perché facevano delle foto», aggiunge sconvolto. Una situazione d’emergenza dunque a cui non è ancora stata trovata una soluzione concreta. 

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI  

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo