img_big
News
La vittima ai due ladri: «Si devono vergognare Sono sfrattata e non riesco neppure a mangiare»

DRAMMA E VERGOGNA. Soccorrono la disabile colpita da un malore. Le rubano la pensione

Una donna piange all’ingresso del pronto soccorso. Ha le mani che tremano, lo sguardo rivolto al tabellone su cui comparirà il numero del bigliettino verde che le hanno assegnato quando è entrata accompagnata da un’ambulanza. Non è ferita Sofia (la chiameremo così), almeno questo. Ma quello che le hanno fatto ieri mattina i «due ragazzi gentili» che le hanno rubato i soldi appena prelevati alle poste di via Villarbasse fa male come una coltellata nell’anima. «Sono invalida racconta una volta dimessa, quando un calmante ha ormai fermato i tremori – e soffro di attacchi di panico». Un problema serio, che non dà preavviso e, quando si presenta, rende deboli, impotenti, incapaci di reagire. « Di buon mattino – ricostruisce – sono andata alle poste per ritirare la pensione: 290 euro che per tanti sono bazzecole, ma per me sono tutto e a volte non bastano neppure per mangiare ». Per questo, Sofia si rivolge alle parrocchie. «Che mi danno il pacco con cui riesco a mettere insieme il pranzo con la cena». Ma per l’affitto non ce la fa. «E tra poco temo arrivi l’ufficiale giudiziario» per lo sfratto. 

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI  

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo