img_big
News
Un impresario albanese aveva accoltellato un cliente italiano: ora è ai domiciliari

Libero dopo un tentato omicidio. «E’ inserito nel tessuto sociale»

Era finito in manette martedì pomeriggio, con l’accu sa di tentato omicidio, dopo aver accoltellato alla gola un cliente che, a suo dire, non gli avrebbe pagato una parte di alcuni lavori di ristrutturazione. Enver Kasa, impresario edile albanese di 48 anni, potrà tuttavia lasciare il carcere dopo la decisione del giudice per le indagini preliminari Stefano Vitelli di concedergli la misura degli arresti domiciliari. Nell’ordinanza depositata in cancelleria nel tardo pomeriggio di ieri, il giudice sottolinea, tra le altre cose, che l’inda gato è un «soggetto incensurato» e «ben inserito nel tessuto sociale e lavorativo italiano» .

Il tribunale ha così accolto la richiesta presentata dall’a v v ocato difensore Stefano Tizzani, legale di fiducia dell’impresario di nazionalità albanese. Nella richiesta di concessione della misura dei domiciliari, la difesa aveva infatti sottolineato proprio il fatto che Kasa, incensurato, fosse riuscito a inserirsi senza particolari difficoltà nel tessuto sociale e lavorativo del comune di residenza.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI  

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo